lunedì 4 novembre 2013

Pesto di radicchio (di Baby)

E' da un pezzo che non ci si vede, vero? giustamente vorreste  sapere dove diamine sono sparito per tutto questo tempo e ne avete tutto il diritto, ci mancherebbe altro! Ma vi avverto che è lunga.. quindi, se volete saltare la fuffa... saltate tutto a piè pari e andate a trovare il pesto di radicchio.

Bene, se leggete questo, significa che avete scelto di sapere cosa diamine mi passa per la vita; ecco, io, sto andando a Scuola, avete letto bene, una bella scuola per Geometri (si Geometri!) erano tantissimi anni che volevo fare qualcosa del genere, ma fin dalla fine delle medie, ben ventitré anni fa, (oddio, quanti!) non ho mai saputo dove e cosa; ironia della sorte, due terzi dei miei compagni di allora hanno scelto l'alberghiero, ma io ne avevo abbastanza, non avevo motivazioni sufficienti per continuare, ero SA-TU-RO! Così sono andato a lavorare (allora se ne trovava ancora di lavoro).
Non posso dire che poi c'è stato il rammarico o il pentimento per non aver proseguito;
La scelta è stata quella, perché come detto non avevo motivazioni valide allora, nessuno ha saputo dirmi ciò che io stesso oggi avrei saputo dirmi (Kafkiano, eh?)
Poi negli ultimi anni, l'età avanzava ed ho cominciato, sia pur "bradiposamente", a guardarmi attorno; Dove vado? Cosa faccio? Alberghiero? troppo vecchio, troppo lontano, eppoi non lo so...
alla fine, quest'anno? no, l'anno scorso, mi sono deciso ed ho scelto una scuola a Rho(Mi), ma era troppo tardi, l'anno era iniziato...
Quest'anno, onestamente avevo troppi problemi da affrontare e non pensavo alla fine che avrei chiamato, alla fine ero a casa dal lavoro e mi hanno chiamato loro (il Prof. Puopolo, Grazie.)
Avrei dovuto rispondergli di no, e invece gli ho detto Si, perché? non lo so il perchè e come sostengo non me lo devo nemmeno spiegare, i perchè si debbono agli altri, a me non ne devo.
So che stavo e sto, facendo la cosa giusta e tanto mi basta (e mi piace)
Perché Geometra? Me lo hanno chiaramente chiesto, e la risposta è come sopra, per ora per tutti, magari domani vivendolo ne saprò di più.
Da Luglio ho cominciato a studiare i programmi dei primi due anni di tutte le materie previste, praticamente senza testi; per alcune materie no-problem, per altre...lassamo perde! a settembre ho sostenuto gli esami integrativi per entrare in terza ed è andato tutto bene... bè, bene, insomma...
gli esami alcuni sono andati bene, altri andati... ma il peggio è stato quando sono andato con mia moglie a controllare se ero passato o meno e... sorpresa!!! non ero passato... come non ammesso?
...i voti:   6 6 6 7  6 6 6 7 ....  eccheccazzo, ma seri non era la sufficienza? così, si chiamiamo un dirigente scolastico (con me c'era mia moglie) che in effetti mi dice che c'è stato un errore (ha, ha)
così è poco più di un mese che vado li tutte le sere, dalle 18 alle... 22,45, qualche sera magari fino alle 22,00 solamente. Il mio giorno preferito è Martedì: (Diritto, Disegno, Italiano) Con i miei tre insegnanti preferiti, (non facciamo nomi, ma se vorrò nominarli in futuro nel blog lo farò con i soprannomi che ho deciso di dargli (amo dare soprannomi si, niente di denigrativo o che,  ci mancherebbe)) in realtà sarebbero quattro, Quella di Inglese è proprio brava e simpatica, ma il martedì non c'è... va bè, basta così, passiamo alla cibo:
 
fine della fuffa.
 
Andando a Scuola, la sera cucina mia moglie, a volte anche solo per sé stessa, così si documenta e trova/modifica ricette. Così io al massimo aiuto, fotografo e pubblico quando posso.
Così è capitata la ricetta di un pesto di radicchio, che lei ha trovato come ricetta crudista e che ha deciso di cuocere... sono d'accordo con lei, e se lo provate mi direte se lo sarete anche voialtri. ^_^

Ingredienti:
1 cespo di radicchio di chioggia,
1 manciata di noci,
qualche cucchiaio di parmigiano (se non lo volete vegan, che è buono uguale, eh!)
sale, pepe, uno spicchietto d'aglio,
olio extravergine.
 
Lavate e mondate il radicchio, togliete la parte bianca più duretta e mettetelo nel mixer con il resto degli ingredienti, mixate fino ad ottenere una consistenza... uhm... pestosa? Si pestosa, dai.
semmai aggiungete quello che vi aggrada.
Ponete tutto in un padellino e cuocetelo per 5 minuti, magari saltandoci direttamente la pasta.
Potete anche decidere di aggiungervi della ricotta, e magari farci sempre della pasta o trasformar il tutto in una bella lasagnetta.




4 commenti:

  1. Complimenti per la tua scelta, non è mai troppo tardi per studiare ed imparare, come diceva il maestro Manzi negli anni '60. E complimenti per la ricetta, te la copio subito.

    RispondiElimina
  2. ma dai, che bello! Avrei immaginato che ti saresti orientato più verso l'alberghiero, ma alla fine l'importante è fare qualcosa che piace e dia soddisfazione. Buono studio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, quando ero alle medie 2/3 della classe sono andati all'alberghiero, io all'epoca amavo solo mangiare... oggi ho scelto una scuola vicina, se avessi dovuto andare più in là non ce l'avrei fatta.

      Elimina